Allahabad (India) Maha Kumbh Mela.

Il Maha Kumbh Mela di Allahabad, in India, è la più grande festa religiosa del Pianeta. E’ un’astronave che ha attraversato la storia dell’umanità, viaggiando per migliaia di anni, e giungendo ai giorni nostri uguale a se stessa. Per il Maha Kumbh Mela di Allahabad sono arrivati nella città dell’Uttar Pradesh quasi cento milioni di pellegrini, asceti e santoni, provenienti dai più remoti angoli dell'India.

Varanasi Life.

In India, nella città sul Gange abitata da oltre 4.000 anni. E' considerata dagli indù la "porta del Paradiso" di Shiva, attraverso cui possono passare tutti quelli che vi sono cremati nei suoi celebri "burning ghats". Preghiere, commercio, abluzioni, lungo le sponde del fiume e nella città vecchia la vera India millenaria continua a vivere incurante del turismo e della modernità

In the Wild World of Writers.

Una selezione dei novantanove ritratti di scrittrici e scrittori italiani realizzati nell'ambito di in un progetto di lunga durata. Diventato una mostra già esposta a Roma (Palazzo delle Esposizioni), Pordenone (Palazzo della Provincia), Venezia (Forte Marghera) e Padova (Villa Contarini).

Wild Donegal. Ireland.

Un viaggio nella natura della più selvaggia contea irlandese. Scogliere a picco sul mare, fiordi deserti e incontaminati, fiumi e laghi dalle cristalline ma ambrate acque. Piccoli villaggi di pescatori sulla costa, dove il tempo sembra essersi fermato. a cento anni fa.

Gaza Hospital. Beirut, Lebanon.

In quello che è noto come il massacro di Sabra e Chatila, nel 1982 a Beirut, le milizie cristiano-maronite falangiste, supportate dall'esercito israeliano, uccisero barbaramente circa 4000 civili palestinesi nel campo profughi di Chatila. Nel corso dell'eccidio furono eliminati anche tutti i medici e paramedici palestinesi che lavoravano nel vicino Gaza Hospital. Oggi questi palazzi fatiscenti ospitano gli ultimi degli ultimi, palestinesi ma anche libanesi che non possono permettersi una casa neppure al'interno di un campo di rifugiati.

Bali. Ancient Gods Garden.

Spiritualità e tradizione nell'isola indonesiana. Un viaggio fra le centinaia di templi induisti, le sue spettacolari cerimonie religiose, la bellezza degli antichi insediamenti. Un paese dove ancora oggi la spiritualità rappresenta un punto fisso nella vita dei suoi abitanti.

Nuer Tribe. Living on the Border.

Lungo le sponde del fiume africano Baro, a cavallo fra Etiopia e Sud Sudan, un'etnia vive lontana dai circuiti turistici. In villaggi avvolti perennemente dal fumo dello sterco bruciato, che tiene lontane le zanzare portatrici di malaria, i Nuer allevano bestiame e praticano un'agricoltura di sussistenza.

Omo River Valley Tribe. War Against Time.

Incalzati da un crescente flusso turistico, i popoli che abitano questo remoto angolo di Etiopia sono portatori di una millenaria conoscenza tribale. In quella che è, probabilmente, la culla dell'evoluzione dell'uomo, pastori o raccoglitori sopravvivono come fossili viventi di antiche e ormai spesso estinte, culture umane.

Kolkata (India) Informal Workers.

In India, in città come Kolkata, più della metà della forza lavoro è costituita da lavoratori informali. Un universo ottocentesco di non diritti e sfruttamento in continua espansione, uomini, donne, molte spesso bambini, invisibili e allo stesso tempo costantemente esposti sulle strade delle metropoli a vessazioni e violenze. Un’economia sommersa che molto spesso rappresenta il vero disperato motore di tanti “miracoli economici” asiatici.

Roma People by Sharra Dumpsite. Tirana, Albania.

Nei pressi della discarica di Sharra, alla periferia di Tirana (Albania) vive una disperata comunità di Rom, un centinaio dei quali, in gran parte bambini e donne, lavorano, alla raccolta e selezione dei rifiuti. Nel villaggio situato di fronte alla discarica, alcuni di essi vivono in fatiscenti tuguri, senza acqua corrente, con un piccolo bar poco distante che rappresenta, per chi se lo può permettere, il solo punto di aggregazione della comunità.
Design by Samra Čomor